Accogliere

Mamme sottosopra
1 luglio 2018 Sono alla terza rilettura, matita alla mano. Questo libro mi fa pensare tantissimo, perdo continuamente il segno. “[…] Perché una mamma infelice è una mamma che fa rumore, che rompe gli equilibri, che stona.” (cit.)
Piccoli e nuovi - Orna Donath.png

Provate per un attimo a non pensarvi mamma di..

Pensate invece il rapporto con il vostro bambino o la vostra bambina (già arrivati o in arrivo) come una relazione, esattamente come tutte le altre che coltivate: sono fatte di sentimenti, emozioni, alti e bassi, periodi sì e periodi no, somiglianze, difficoltà, timori, crescita.

 

Anche la maternità è fatta di questo. 
Sentimenti contrastanti, stanchezza, gioia, frustrazione, entusiasmo, insofferenza, felicità, rabbia, tenerezza, sconforto, energia.
Dimenticate chi vi vuole “brave madri”, riconoscetevi limiti e punti di forza, e costruite la vostra relazione materna con i vostri piccoli.