Madre single per scelta: è possibile!

Mel aveva 37 anni quando decise di creare la sua famiglia da donna indipendente, come si autodefinisce. Mel ha voluto condividere con le “compagne” solo mums alcuni consigli, a partire dalla sua esperienza: la necessità di conciliare una vita socialmente attiva e soddisfacente – irrinunciabile per lei – con la nascita di sua figlia Daisy. Ecco i suoi tips:

Mel e Daisy. “No better feeling than making Daisy laugh!!” (Pagina Facebook: The Stork And I)
  1. “Non aspettare che qualcuno/a ti proponga qualcosa da fare. Se vuoi essere certa di aver dei programmi, niente ti impedisce di essere tu a organizzarli
  2. Se non hai programmi per la sera, durante il giorno esci e stai tra le persone; avrai voglia poi di ritrovare la tranquillità della casa, e di stare un po’ da sole, tu e lei
  3. Organizzati: trovo più facile fare cose con altre persone, oltre che più bello per entrambe e positivo per lei
  4. Uscita settimanale: mi mancava stare fuori il venerdì sera dopo il lavoro, finché ho capito che potevo continuare a farlo. Ora comunque rientriamo in tempo per l’ora del bagnetto
  5. Invita amici e amiche a casa tua; se senti di voler stare a casa, ma senza rinunciare alla compagnia di altri/e adulti/e, questa è la soluzione ideale
  6. Fai nuove amicizie con altri genitori, puoi iniziare già in gravidanza
  7. Riscopri l’antico piacere di fare una telefonata, è sempre bello ritrovarsi, anche se virtualmente
  8. Goditi il tempo che hai per te, nel modo migliore possibile: fai qualcosa che ti piace e che puoi fare in autonomia. Il tuo tempo sarà così una ricarica dal grandissimo potenziale.”

Riflessione: se una conciliazione è possibile per chi è genitore single, a maggior ragione lo è per chi può contare sull’ aiuto di un compagno o una compagna; basta ricordarsi di vedere se stesse come una priorità, al pari dei propri figli e figlie, compagni e compagne. Dopo la maternità non è obbligatorio mettersi da parte, in secondo piano, rinunciare a tutte le vecchie abitudini, e non dare ascolto ai propri bisogni ed emozioni: mantenere una continuità tra prima e dopo è possibile, e legittimo.

Articolo originale: https://www.dcnetwork.org/story/combating-loneliness-solo-mum-mels-story, traduzione mia.

Trovate Mel e Daisy qui: https://thestorkandi.com/; consiglio un giro anche sulla luminosissima pagina facebook https://www.facebook.com/pg/storkandi/photos/?ref=page_internal,

(Immagine di copertina: Pete Linforth, Pixabay)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...