L’amore arriva con il bambino

Se aspetti un piccolo concepito con fecondazione eterologa, forse ti è capitato di chiederti se il bambino sarà amato, accolto e accettato dalla tua famiglia e da quella del tuo compagno o della tua compagna, allo stesso modo degli altri bambini.

La strada non è in discesa e purtroppo niente può essere dato per scontato. Ma spesso, quando il bambino nasce, la storia del suo concepimento passa in secondo piano rispetto al fatto che lui/lei esiste ed è lì con te, con voi.  

Per alcune famiglie l’eterologa è un bicchiere mezzo pieno, per altre è un bicchiere mezzo vuoto; per tutte sicuramente è un percorso di scoperta, in cui i dubbi non si risolvono tutti insieme alla nascita, ma ogni persona e ogni famiglia impara con il tempo a conviverci; queste domande diventano parte del quotidiano, ci mettono sempre alla prova.

Nella nostra società il legame genetico ha un ruolo importante nella costruzione dell’identità, del senso di appartenenza, delle origini delle persone. Le famiglie che crescono figli concepiti grazie alla pma eterologa scoprono che il legame e la relazione si possono costruire anche con altri mezzi, e che questi altri mezzi sono più potenti e importanti rispetto a un pacchetto di codici e informazioni quali i geni e il DNA. 

L’eterologa è una scelta d’amore, come tutte le scelte di chi accoglie la nascita; è una sfida più grande che però ha il grande privilegio di farci riscoprire la semplicità delle cose e darci un grande esempio per tutti di amore incondizionato. 


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...